Scopri da cosa deve essere composto il tuo kit di pronto soccorso base da sport

 

Di per sé, fare sport non è un’attività pericolosa. Su AXA Health Keeper ti abbiamo già parlato di quanto sia benefico praticare l’attività fisica sia per il corpo che per la mente.

Registrati su AXA Health Keeper e lascia che ci prendiamo cura di te.

Qualsiasi attività che richiede movimento però, tanto se realizzata in una palestra, che se praticata all’aria aperta, comporta una serie di pericoli e, per minimizzarli, devi prepararti a dovere.

 

Sai cosa deve contenere un kit di pronto soccorso sportivo di base?

 

Le squadre degli sport di squadra, calcio, pallacanestro, palla a mano… hanno delle norme rigide sulla prevenzione dei rischi che devono essere rispettate senza eccezioni per evitare incidenti.

Quando in maniera accidentale si verifica un problema medico a qualche giocatore, la squadra deve aver pronto il materiale necessario per risolvere questa eventualità.

Può essere una semplice caduta o una botta, una ferita, un taglio o uno svenimento, o anche un problema di maggior impatto come un trauma con perdita di coscienza o un arresto cardiorespiratorio.

In una situazione di pericolo vitale un intervento rapido può salvare la vita di uno sportivo. Per questo le squadre e i club che non possono contare sul personale accreditato in medicina sportiva, ma che hanno un determinato budget, stanno investendo in defibrillatori portatili e nella formazione dei responsabili, che sia un manager, un allenatore o i giocatori stessi, al suo uso in caso di emergenza.

 

Per il resto degli episodi in cui c’è bisogno di cure palliative sul luogo dell’incidente, c’è bisogno di un kit di primo soccorso che deve essere composto almeno da:

  • Una soluzione antisettica (iodopovidone, alcol sanitario e/o acqua ossigenata)
  • Medicazioni sterili (garze e compresse) e cerotti di varie dimensioni
  • Bende elastiche e di cotone
  • Borsa del ghiaccio istantaneo
  • Cotone
  • Guanti monouso
  • Termometro
  • Pinze
  • Ago e siringa sterili
  • Pomata antibiotica
  • Sapone disinfettante
  • Forbici
  • Nastro di tela e carta
  • Vasellina
  • Soluzione fisiologica
  • Abbassalingua di legno (che vengono in realtà usati per steccare dita o immobilizzare articolazioni in una frattura)
  • Coperta termica
  • Fazzoletti di carta
  • Maschera
  • E un manuale di primo soccorso

 

Questo sarebbe il minimo che un kit di primo soccorso utilizzabile da personale NON medico dovrebbe contenere, anche se dovrebbe saper curare una ferita, trattare una bruciatura o immobilizzare una possibile frattura.

Se c’è un dottore o un infermiere qualificato che può intervenire in qualsiasi necessità medica, il kit potrebbe anche contenere: ago e filo per ricucire una ferita, glucosio e medicinali come antiinfiammatori, antistaminici, adrenalina, epinefrina, ecc…

In casi più gravi, o per qualsiasi dubbio, è meglio chiamare il prima possibile il numero di emergenza affinché la persona venga visitata da una squadra di soccorso.

I corridori o ciclisti che escono per le strade di montagna, possono trovare difficoltà che devono essere capaci di risolvere da soli per non dover abbandonare il proprio percorso.

 

Se questo è il tuo caso, ricorda di portarti sempre dietro:

  • Garze sterili di cotone
  • Medicazioni cicatrizzanti per vesciche
  • Ago e filo per drenare se fosse necessario le vesciche
  • Acqua ossigenata e/o iodopovidone
  • Bende di cotone e diversi tipi di cerotti e nastro
  • Crema idratante o vasellina per evitare escoriazioni
  • Forbici e pinze
  • Soluzione fisiologica monodose
  • Collirio naturale
  • Guanti monouso
  • Qualche medicinale da banco come un analgesico o un antidiarroico o, se sei allergico a qualche pianta, un antistaminico. Sempre che siano farmaci che ti hanno prescritto e che sai di tollerare bene.

 

Lo spazio è minimo, ma cerca di portare tutto il necessario, perché può toglierti dai guai in caso di difficoltà.

Avere un buon kit di pronto soccorso è essenziale in un momento di emergenza, ma ricorda che devi controllarlo ed aggiornarlo ogni tot di tempo. Non scherzare con la tua salute né con quella dei tuoi compagni!